Pratica n°2

Ambito d’azione

[su_row][su_column size=”1/3″][su_spoiler title=”Sussidiarietà” icon=”plus-square-1″]Sussidiarietà e Valorizzazione Locale[/su_spoiler][/su_column] [su_column size=”1/3″][su_spoiler title=”Giovani” icon=”plus-square-1″]Progetto a favore dei Giovani[/su_spoiler][/su_column] [/su_row]

Valore della Buona Pratica

Capacità di produrre :

[su_box title=”Valore Culturale e Partecipazione Civica” box_color=”#444444″]L’attività della PL contribuisce allo sviluppo di processi di partecipazione dei cittadini e ad un loro coinvolgimento attivo nella realizzazione di attività sociali[/su_box]

[su_box title=”Valore Istituzionale (Rafforzamento)” box_color=”#444444″]Sviluppo di sussidiarietà orizzontale; collaborazione che porta al rafforzamento della governance locale e da risposte adeguate; aumento delle possibilità di azione della PA[/su_box]

[su_box title=”Valore Economico” box_color=”#444444″]Costi evitati per la attivazione di servizi che altrimenti non sarebbe possibile avere; attivazione di risorse non economiche ( es attività gratuite , uso di attrezzature, ecc)[/su_box]

1 -Descrizione pratica

A – Descrizione sintetica del progetto

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

La PL di Bore, piccolo paese dell’Appennino Parmense di circa 900 abitanti che raddoppiano durante le vacanza estive, rappresenta un ottimo esempio di ruolo sociale, di forte azione sussidiaria con l’amministrazione comunale nonché di ampio impegno umano ed economico dei volontari che vi operano.

1° Buona Pratica: La PL in particolare ha in gestione dal comune il Centro sportivo ed un area camper comunale. Il Centro racchiude 1 campo da tennis, 2 campi da bocce, 1 campo di beach volley ed anche una piscina che però non è al momento oggetto di convenzione con la PL.

Per la gestione il comune si è fatto carico della parziale ristrutturazione e delle opere di manutenzione straordinaria e poi dei costi relativi ai consumi di acqua ed elettricità. Gli orari di apertura sono dalle 10.00 alle 23.00 e l’ingresso è riservato ai soci tesserati pro loco .

E’ stata accesa una polizza di assicurazione (a carico dell’associazione) per gli utenti e per il personale che tiene aperto e fa manutenzione all’impianto.

L’attrezzatura necessaria per le attività sportive è stata acquistata dall’associazione;

Le quote orarie per  il noleggio dei campi sono basse e decisamente “sociali”

per l’area camper il comune lascia alla Pro Loco gli incassi delle soste.

 2° Buona Pratica: la PL per il Comune organizza e gestisce anche il centro estivo per i bambini della scuola primaria di Bore; per garantire la qualità del servizio è stata incaricata un’animatrice professionale che è affiancata dai volontari della Pro Loco per tutte le altre mansioni di ristorazione, cucina, pulizie locale, custodia, apertura sede.

I bambini ospitati sono circa 15 e la qualità del servizio è alta, sia per la stretta conoscenza interpersonale fra volontari, animatrice e genitori, che per la “filiera corta” nella preparazione alimenti e la “gestione familiare” della attività.

L’impegno è gravoso per i volontari, ma è forte la determinazione e la consapevolezza che anche tale servizio serve a mantenere abitato e vivo il paese.

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Gestione economico – imprenditiva da parte delle Pro Loco di impianti e strutture pubbliche affidate dall’ente locale[/su_tab][/su_tabs]

B – Bisogno e contesto

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Il paese di Bore (PR) è un piccolo centro montano, con poche risorse  e con un economia quasi totalmente basata sulle entrate possibili dal turismo stagionale estivo e dal mercato delle seconde case.

Ovviamente l’amministrazione non ha le risorse per organizzare adeguatamente  i servizi, quali quelli sportivi, le manifestazioni culturali , parte dei servizi socio scolastici.

Il ricorso alla promozione sociale ed al volontariato con funzione e valenze anche gestionali e imprenditive è una scelta obbligata per mantenere in vita il borgo e contrastare lo spopolamento.

 La motivazione che spinge i volontari della PL ad accettare il carico di lavoro e l’impegno per la gestione delle numerose attività della PL, risiede nell’amore per il luogo e nella volontà di contrastare il degrado e abbandono del paese.

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

C – Soggetti e loro relazioni

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

-Amministrazione Comunale di Bore

-PL di Bore che svolge molte attività per il paese; ad esempio nel 2013 ha organizzato le seguenti attività .

Ciaspolata 14-02-13 , Ciaspolata 02-030313, Festa di S.Giovanni sui monti del Carameto 23-06-13, Lady Bump Story 130713 , Dark Side 200713 , la Cena Sotto Le Stelle e l’ Escursione di ferragosto: La Valle Dello Stirone Rivarolo150813, il Coro Del Pellegrino 180813 ,  iniziativa per il Bicentenario Verdiano 220913 , la  Cena Di S.Lucia 141213, Capodanno a Bore 311213 supporto organizzativo alla  trasferta nel comune mantovano di Gazoldo (MN)

La PL ha una apposita convenzione con il Comune di Bore per la gestione degli impianti

– altre associazioni locali sono le seguenti: Polisportiva, AVIS, Pubblica Assistenza, ANSPI, Alpini

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Schema tipo di convenzione con le amministrazioni comunali per la gestione degli impianti[/su_tab][/su_tabs]

D – Evoluzione progetto e relazioni

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Nel prossimo futuro l’intenzione della Pro Loco è la ri-apertura e manutenzione di sentieri escursionistici montani, attivando una apposita convenzione con le guide escursionistiche locali e con il CAI.

Mantenere i servizi proposti 2013 in collaborazione con il Comune coinvolgendo anche le altre Associazioni presenti sul territorio.[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

E – Sensibilizzazione e diffusione

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

La PL utilizza vari strumenti per promuovere le iniziative ed i servizi resi al paese:

-pubblicità radiofonica con emittenti che coprono il territorio locale;

– diffusione di volantini e manifesti, specie in occasione delle feste e sagre;

– presenza con pagina su facebook:

– uso ampio del passaparola tramite amici e conoscenti e soprattutto utenti e fruitori dei servizi.

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

F – Approfondimento organizzativo per Pro Loco

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

La PL ha rinnovato completamente i propri dirigenti da luglio 2012 ed il nuovo gruppo di volontari sta dando una netta impronta organizzativa  alla PL favorendo nuove attività anche di natura gestionale e di servizio sociale mirato, oltre alla realizzazione delle tradizionali iniziative e feste ( vedi elenco sopra).

La PL  ha dovuto organizzarsi per la gestione di  attività commerciale,( nolo area camper) con rilascio di adeguate ricevute fiscali.

La Pro Loco non fa un bilancio sociale con evidenza dei servizi resi a fronte dei costi sostenuti e dei costi evitati. Per Statuto mette all’attenzione dei soci un bilancio preventivo e un bilancio consultivo da approvare all’assemblea dei soci.

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]

Come fare il bilancio sociale delle Pro Loco?

Principi e metodologie. Vademecum per i presidenti e segretari PL[/su_tab][/su_tabs]

G – Valutazione risultati raggiunti dal : (periodo di riferimento: da luglio 2012 al 31 dicembre 2013)

Committente/i

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Massimo apprezzamento  da parte del’amministrazione che non avrebbe altrimenti la possibilità concreta di erogare i servizi resi dalla Pro Loco;

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

Realizzatore/i

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Per la Pro Loco, ente realizzatore queste attività premiano e rafforzano la mission e l’impegno dei volontari che sentono la riconoscenza  e gratitudine del comunità che di fatto si identifica e accomuna nella Pro Loco ed in tal modo da valore al loro operato.[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

Utenti finali

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

I fruitori, utenti dei servizi sia sportivi, che scolastici, che di nolo x area camper, hanno la reale possibilità di fruire di tali servizi qualitativamente buoni e a prezzi convenienti. Si rimarca soprattutto che tale configurazione è l’unica soluzione possibile e che senza la Pro Loco non sarebbero realisticamente possibili.

[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

H – Riconoscimento istituzionale

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]Convenzione con l’Amministrazione comunale solo x impianti sportivi ma non convenzione generale quadro a norma della l.r 34/2002[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Spesso mancano momenti di ufficiale ringraziamento e riconoscimento del’operato delle PL da parte del paese/amm.ne[/su_tab][/su_tabs]

I – Sostenibilità economica – analisi economica

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Le tariffe di utilizzo, definite e concordate  con il comune  sono piuttosto basse e popolari e  l’incasso generale copre solo parzialmente le spese ;

l’integrazione di entrate per coprire i costi avviene grazie a servizi di vendita di acqua e bibite presso al centro sportivo.[/su_tab] [su_tab title=”Note e Domande”]Note e Domande[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”][/su_tab][/su_tabs]

2 – Valutazione generale della buona pratica

Elementi di forza della Buona Pratica

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Un forte e strutturato rapporto di fiducia e collaborazione con l’amministrazione comunale, ancora una volta , è la base di partenza per svolgere tali servizi;

-disponibilità di impianti e strutture adeguate polivalenti da utilizzarsi per varie attività della Pro Loco

-presenza di volontari con forte motivazione e disponibili a farsi carico anche di impegni oltreché gravosi anche duraturi nel tempo;

-capacità gestionale e buona impostazione contabile amministrativa dell’iniziativa

-isolamento del territorio e mancanza di alternative concorrenziali alla gestione sociale degli impianti o dei servizi

[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

Elementi di debolezza della Buona Pratica

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Problemi aperti per la PL sono

– la conciliazione fra attività impegnativa di volontario e vita privata ( ricerca di nuovi soci e maggiore turnazione nei sevizi per garantire minor impegno ai singoli);

– una più attenta gestione economica delle attività e delle strategie di autofinanziamento;

-aumentare il processo di rendicontazione sociali e visibilità delle azioni svolte[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

Avvertenze/Errori da evitare

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]

Sottovalutare la gestione finanziata, la copertura dei costi e la assunzione dei rischi connessi;

non avere un chiaro piano previsionale di preventivo e copertura dei costi

sottovalutare possibili altri concorrenti di servizi analoghi a quelli offerti dalla pro loco;

non ricercare la massima condivisione e cooperazione fra tutte le forze politico sociali presenti nel territorio

non dare adeguato risalto e informazione a quanto , cosa e come viene svolto , al servizio reso alla comunità , alla possibilità reale di avere determinati servizio ed al loro costo che avrebbero se fossero affidati interamente al privato.[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Approfondimento[/su_tab][/su_tabs]

Lezioni positive apprese

[su_tabs][su_tab title=”Analisi”]Si può impostare una ampia attività di gestione impianti e servizi da parte della PL ed arrivare non solo al pareggio dei costi ma anche a forme interessanti di autofinanziamento per la promozione sociale del territorio.[/su_tab] [su_tab title=”Temi di Approfondimento”]Manuale ad hoc per le Pro Loco su “ La gestione degli impianti” [/su_tab][/su_tabs]

3 – Implementazione della buona pratica

Referente/i Pro Loco

[su_tabs][su_tab title=”Chi”]

Presidente Pro Loco Francesco Ferrari

Segretario Caterina Borella

Consigliere Lorena Ferdenzi

Associazione Turistica Proloco Bore

Segreteria:  Indirizzo: via S. Lorenzo, 2 43030 Bore (PR) e-mail: prolocobore@gmail.com

cell.: 3662505894 Facebook: proloco Bore  P.I. 00939700340[/su_tab] [/su_tabs]

Referente politico territoriale

[su_tabs][su_tab title=”Chi”]Amministrazione Comunale Sindaco Fausto Ralli  Via Roma, 19 43030 Bore (PR) e-mail: bore@comune.bore.pr.it Tel.: 0525/79137 – 0525/79438  Fax: 0525/79207  http://www.comune.bore.pr.it[/su_tab] [/su_tabs]

Referente regionale Unpli

[su_tabs][su_tab title=”Chi”]

Bruno Palma Responsabile Commissione Progetti Unpli Emilia Romagna 3667201037

Dr. Paolo Minarelli Commissione Progetti Unpli E.R 345 7933504 – 3407037895  p.minarelli@libero.it[/su_tab] [/su_tabs]

Ultimo aggiornamento : Gennaio 2001

4 – Successive Implementazioni

[ninja_forms_display_form id=6]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.