Servizio Civile Nazionale

Cos’è il Servizio Civile Nazionale?

E’ un modo diverso di difendere la Patria, una difesa non armata e non violenta, che non va ricondotta al territorio dello Stato e alla tutela dei suoi confini esterni, ma piuttosto alla condivisione di valori comuni e fondanti l’ordinamento democratico. Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n. 64, dal 1° gennaio 2005 si svolge su base esclusivamente volontaria.

E’ un’opportunità per i giovani dai 18 ai 28 anni di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene di tutti e di ciascuno e quindi come valore di coesione sociale. E’ un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva e un contributo allo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese.

Il servizio civile nazionale ha una forte valenza educativa e formativa ed è una importante occasione di crescita personale. Chi sceglie di impegnarsi per dodici mesi nel servizio civile nazionale, sceglie di aggiungere un’esperienza qualificante al proprio bagaglio di conoscenze, spendibile nel corso della vita lavorativa, quando non diventa addirittura opportunità di lavoro, nel contempo assicura una sia pur minima autonomia economica.

Cosa offre il Servizio Civile Nazionale?

Svolgere l’anno di Servizio Civile Nazionale ha come primo effetto quello di acquisire conoscenze e competenze pratiche nonché una occasione di crescita personale e di formazione. Per questo il Servizio Civile Nazionale può rappresentare una utile esperienza da spendere in ambito lavorativo.

La legge prevede che vengano determinati i cosiddetti crediti formativi per coloro che prestano il Servizio civile nazionale, che possono essere poi riconosciuti nell’ambito dell’istruzione o della formazione professionale. Anche le università possono riconoscere crediti formativi per attività prestate nel corso del Servizio civile nazionale rilevanti per il curriculum degli studi. Per conoscere le condizioni per il riconoscimento di tali crediti, è consigliabile rivolgersi direttamente alle singole università o agli enti che gestiscono i progetti.

Per i volontari è stabilito un rimborso mensile di 433,80 Euro (a cui vanno aggiunti circa altri 450 euro per indennità extra per i volontari impegnati in progetti all’estero). L’attività svolta non determina l’instaurazione di un rapporto di lavoro e non comporta la sospensione e la cancellazione dalle liste di collocamento o dalle liste di mobilità.

L’anno di servizio è inoltre riconosciuto ai fini del trattamento previdenziale figurativo (riscattabile), ed è prevista l’assistenza sanitaria gratuita, il riconoscimento di un punteggio nei concorsi pubblici.

I giovani che scelgono di partecipare alla realizzazione di progetti di Servizio civile nazionale hanno diritto ad avere una formazione generale ed una specifica. La formazione generale è basata sulla conoscenza dei principi che sono alla base del servizio civile nazionale. La formazione specifica è inerente alla peculiarità del progetto. La durata complessiva della formazione generale e specifica non può essere inferiore a 80 ore.

Vuoi saperne di più? Contattaci al numero 366 7201038 o via email a emiliaromagna@unpli.info o vai al Sito Ufficiale.

Vuoi iscriverti al Bando e diventare volontario del Servizio Civile? Vai al Bando volontari 2016