Apr
21
sab
Very Slow Italy @ Castel San Pietro Terme BO
Apr 21 giorno intero
Very Slow Italy @ Castel San Pietro Terme BO | Emilia-Romagna | Italia

Sabato 21 e domenica 22 aprile, lungo le vie del Centro Storico, troverete gli stand con le eccellenze enogastronomiche e artigianali delle Cittaslow e dei Consorzi dei prodotti tipici, e il Borgo dei Sapori con tante altre specialità alimentari italiane.

Torna anche Very Wine – La Piazza del Gusto, l’evento che vede protagoniste le cantine vinicole castellane con un percorso degustativo enogastronomico (quest’anno in P.zza XX Settembre). Novità 2018: i Panini di Daniele Reponi, direttamente dalla trasmissione di Rai 1 “La prova del Cuoco”.

Immancabili le Navette Very Wine domenica in orario pomeridiano, per visitare le cantine del territorio.

Al centro della festa, la sostenibilità ambientale, con iniziative per adulti e bambini, dedicate alla mobilità alternativa, al riuso, al risparmio energetico, insieme a incontri, mostre, passeggiate, visite guidate, pedalate e tanto altro ancora.

Per il programma clicca qui!

 

Modigliana DOC @ Modigliana FC
Apr 21@17:00–23:45

Nel weekend del 21 e 22 aprile, il vino Sangiovese e le tipicità locali sfilano lungo le stradine di Modigliana (FC), un paesino nelle colline tra Faenza e Forlì.

Tradizione e qualità sono le parole chiave di questo evento, una vera e propria sfilata dei migliori prodotti,  di origine controllata e protetta, che saranno in degustazione in queste due giornate.

La manifestazione è la trasformazione dell’antica Sagra del Sangiovese in Festa, presente fin dagli anni ’60 che, la Pro Loco di Modigliana organizzatrice dell’evento, ha voluto estendere non solo ai prodotti della vigna che vedono nel Sangiovese il principale rappresentante, ma anche a tutti quei prodotti che in collina trovano il loro territorio ideale.

Apr
22
dom
Canossa Terra e Tavola @ Ciano d'Enza (RE)
Apr 22 giorno intero

7° Festival dell’Agricoltura 

Domenica 22 Aprile 2018, si terrà a Ciano D’Enza (RE), la consueta festa dell’Agricoltura.

Siete tutti invitati ad unirvi nel centro del paese per omaggiare l’antico lavoro contadino, con il Mercato Contadino 100% del territorio e il celebre Torneo della Valle D’Enza del Cicciolo!

 

Gnocco Fritto e Senza Glutine @ Bagnolo in Piano (RE)
Apr 22 giorno intero

La Pro Loco Bagnolo in Piano vi aspetta con il suo calendario 2018!

Gnocco Fritto, Salumi e Chizze Ripiene con Prosciutto Cotto, Erbette, Nutella e non mancherà il Baccalà Fritto con o senza pastella.

 

Il Vecchio e l’Antico @ San Giovanni In Marignano RN
Apr 22 giorno intero

Nel centro di San Giovanni in Marignano ogni quarta domenica del mese si svolge il tradizionale mercatino di antiquariato, modernariato e collezionismo, le cui bancarelle si snodano lungo via Vittorio Veneto fino ad arrivare alla Galleria Marignano e largo della Libertà.

Pelpitrail @ Bedonia PR
Apr 22 giorno intero

Trail Running sul Monte Pelpi

Gara competitiva di 23,50 km – dislivello 1230+
Corsa/Camminata non competitiva – di 10 km

Partenza ore 9.30 da Bedonia con passaggio sulla cima del Monte Pelpi e rientro
Ristori lungo il percorso ed a fine gara

1° Premio
1 settimana di soggiorno ad Ischia (per 1 persona) in pensione completa. Gentilmente offerta da CaldoGlaciale.it

Costi
Competitiva di 23,50 Km:
Iscrizione EASY: 10 € – senza pacco gara – sino a Sabato 21 Aprile
Iscrizione Online con Pacco Gara: 15 € sino a Sabato 21 Aprile
Iscrizione la mattina della gara: 20 € senza pacco gara
Non Competitiva di 10 Km: 10 € con un gadget

Iscrizioni: www.corrixbedonia.it/pelpitrail/

Very Slow Italy @ Castel San Pietro Terme BO
Apr 22 giorno intero
Very Slow Italy @ Castel San Pietro Terme BO | Emilia-Romagna | Italia

Sabato 21 e domenica 22 aprile, lungo le vie del Centro Storico, troverete gli stand con le eccellenze enogastronomiche e artigianali delle Cittaslow e dei Consorzi dei prodotti tipici, e il Borgo dei Sapori con tante altre specialità alimentari italiane.

Torna anche Very Wine – La Piazza del Gusto, l’evento che vede protagoniste le cantine vinicole castellane con un percorso degustativo enogastronomico (quest’anno in P.zza XX Settembre). Novità 2018: i Panini di Daniele Reponi, direttamente dalla trasmissione di Rai 1 “La prova del Cuoco”.

Immancabili le Navette Very Wine domenica in orario pomeridiano, per visitare le cantine del territorio.

Al centro della festa, la sostenibilità ambientale, con iniziative per adulti e bambini, dedicate alla mobilità alternativa, al riuso, al risparmio energetico, insieme a incontri, mostre, passeggiate, visite guidate, pedalate e tanto altro ancora.

Per il programma clicca qui!

 

Festa del Balanzon @ Casaglia (FE)
Apr 22@10:24–11:24

La Pro Loco di Casaglia vi aspetta alla Festa del Balanzon!

MENU: Balanzoni, Carne alla griglia, Pinzini e Dolci della Casa.
Stand aperto dalle ore 19:30. Domenica 22 aperto anche a pranzo dalle ore 12.00.
Si effettua servizio da asporto!

Via Ranuzzi 65, Casaglia (FE), di fianco al circolo ARCI Casaglia.

Festa del Falò @ Rocca San Casciano FC
Apr 22@13:00

La magica notte di Rocca San Casciano

A Rocca San Casciano, capoluogo della Romagna-Toscana, si svolge la tradizionale Festa del Falò,manifestazione famosa in tutta Italia che getta le sue radici nella notte dei tempi.
Con l’accensione di giganteschi falò in competizione fra i due Rioni, circondati da un suggestivo spettacolo pirotecnico ovvero “I Botti”, ci si ritrova immersi in un’atmosfera davvero magica.
La competizione continua con le sfilate di carri allegorici e si conclude con i balli in piazza fino a notte fonda.


Lungo le sponde del fiume Montone in mezzo alle tifoserie agguerrite dei due rioni il Borgo e il Mercato, bruceranno i maestosi pagliai di ginestre o meglio di “spini” come vengono chiamati ancora oggi in quanto fino a qualche decennio fa venivano utilizzati rovi e sterpaglie.

Già dal tardo pomeriggio cominciano a radunarsi gli incaricati all’accensione dei due Rioni che studiano le ultime strategie per ottenere la migliore accensione, quindi si passa alla copertura del pagliaio con della paglia che servirà a favorire l’accensione, infatti è vietato utilizzare, oltre alla paglia, qualsiasi prodotto chimico o naturale che possa accelerare l’accensione, un’equipe di tecnici con sofisticati strumenti analizza i due pagliai per verificarne l’idoneità, sono sempre momenti di alta tensione fra i due rioni, tensione che salirà sempre di più fino all’accensione.
Dopo “l’operazione paglia” si passa alla preparazione finale delle torce che saranno distribuite agli “accenditori” ed ogni rione segue le proprie strategie.

Lo spettacolo entra nel vivo con il suono delle campane a festa che accompagna l’arrivo nell’argine del fiume dei due giovani tedofori con portano le fiaccole benedette dal sacerdote in chiesa, la tradizione vuole infatti che i falò siano dedicati a San Giuseppe affinché favorisca una buona annata per il raccolto o per sciogliere dei “voti” e chiedere “grazie”. Fino all’abolizione della festivià di San Giuseppe la festa si svolgeva il 18 marzo la sera prima della festa del Santo.
Con le fiaccole si accendono le gigantesche torce costruite artigianalmente con la massima cura, che servono per l’accensione, ed ecco il momento più suggestivo della serata: una ventina di ragazzi per rione (dall’anno scorso il rione Borgo ha aperto alle “quote rosa” inserendo delle ragazze nel gruppo degli “accenditori”) si posizionano intorno ai giganteschi pagliai che, come detto, sono ricoperti solo di paglia in quanto è vietato l’uso di qualsiasi additivo che possa favorire lo sviluppo delle fiamme, al segnale prestabilito, lo scoppio di un grosso petardo, appoggiano le fiamme delle torce ai pagliai:
è l’accensione!
in un’attimo ci si gioca mesi di lavoro, di studi e tattiche, la “chiusura”, la rapidità e l’altezza delle fiamme sono i fattori che determinano la migliore accensione di cui, come nelle migliori competizioni, si discuterà per mesi, infatti nessuna giuria assegnerà un premio al vincitore: i rocchigiani sapranno quale è bruciato meglio e ha originato fiamme più vive.

Dopo la magia del fuoco è la volta delle “botte” una gara fra i due rioni che propongono i loro spettacoli pirotecnici che non sono i soliti fuochi d’artificio ma vere “scariche” esplosive che hanno sostituito gli antichi “mortaletti”.
Più tardi la festa si sposta in piazza dove sfilano bellissimi carri allegorici con centinaia di figuranti in costume, ogni rione presenta il proprio spettacolo a tema con un’esplosione di musica e allegria che coinvolge anche gli spettatori cosicché la piazza si trasforma in una gigantesca sala da ballo, balli che si concluderanno a notte fonda.

 

Battiti d’ali sulla Rocca – Incontro con i Rapaci notturni @ Rocca Malatestiana
Apr 22@15:30–17:30

Un pomeriggio a mezz’aria in compagnia di diverse specie di rapaci notturni al Castello di Montefiore Conca – Rocca Malatestiana!

Un’ occasione unica per conoscere queste meravigliose creature: gli istinti, il volo, il rapporto con l’uomo e le leggende che si portano dietro.

Ospite della giornata, oltre ai tanti rapaci ,anche lo psicologo e psicoterapeuta Daniele Canini che presenterà il suo libro “Conversazioni notturne in compagnia di un Gufo”.
L’autore, traendo ispirazione del gufo, creatura avvolta di mistero, tratta diversi temi che interessano la mente.
Si sofferma sui condizionamenti tanto sociali quanto individuali andando a perlustrare minuziosamente i meandri della mente, proprio come farebbero gli occhi di un gufo.