Il Comitato Regionale Pro Loco Emilia Romagna U.N.P.L.I. – costituito il 4 aprile 1982 – riunisce le oltre 350 Pro Loco della nostra Regione – con circa 45.000 Soci. E’ iscritta al registro regionale delle APS (Associazionismo di Promozione Sociale), e partecipa con un suo rappresentante all’ORAPS (Osservatorio Regionale dell’Associazionismo di Promozione Sociale).

UNPLI Emilia Romagna assieme ai comitati provinciali (Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Ravenna e Rimini), rappresenta l’UNPLI (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), in ambito regionale. Collabora con le Istituzioni, con gli altri Comitati regionali UNPLI e con altre realtà associative e private per la promozione e la valorizzazione della Regione Emilia Romagna e dell’Italia, in particolare, in campo turistico, culturale, ambientale, ecologico, naturalistico, sportivo e sociale, nell’ambito della solidarietà, del volontariato e delle politiche giovanili.

E’ compito del Comitato Regionale offrire alle Pro Loco associate opera di informazione, consulenza, coordinamento, qualificazione e controllo, nonché assistenza Normativa, Igienico-Sanitaria e Ambientale, cercando di creare una rete diffusa capillarmente su tutto il territorio regionale. A tal fine, il “Sistema Pro Loco” assume un ruolo strategico e di fondamentale importanza per la promozione del territorio, per l’accoglienza e la socialità, la tutela e valorizzazione dei Beni Immateriali e Materiali.

L’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia (UNPLI) conta ad oggi, circa 6.000 Pro Loco iscritte ed è presente sull’intero territorio nazionale con le sue strutture regionali e provinciali. L’UNPLI è riconosciuta dalla Commissione Nazionale italiana per l’UNESCO quale Associazione che persegue con forte impegno, la promozione, la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale immateriale.

La mission

Il Comitato Regionale U.N.P.L.I. Emilia Romagna è un’Associazione dotata di autonomia gestionale e patrimoniale e costituisce un’articolazione, a livello regionale, dell’Unione Nazionale delle Pro Loco d’Italia.

Riunisce tutte le Pro Loco della nostra Regione ed ha il compito di coordinarne l’attività e promuoverne lo sviluppo e la partecipazione delle persone alla vita comunitaria, senza esclusioni sociali. I valori della solidarietà e del volontariato sono infatti alla base dell’associazionismo delle Pro Loco: adolescenti, giovani, donne, anziani, sono coinvolti attivamente nelle manifestazioni in ambito locale e regionale, in maniera integrata ed omogenea.

In particolare, è compito del Comitato offrire alle Pro Loco associate opera di informazione, consulenza, coordinamento, qualificazione e controllo, nonché assistenza Normativa, Igienico-Sanitaria e Ambientale, cercando di creare una rete diffusa capillarmente su tutto il territorio regionale.

A tal fine, il “Sistema Pro Loco” assume un ruolo strategico e di fondamentale importanza per la promozione del territorio, per l’accoglienza e la socialità che, con la tutela e valorizzazione dei Beni Immateriali quali: usi e costumi, le tradizioni artigianali, le antiche ricette gastronomie e i dialetti, pone i Borghi, le Frazioni e i villaggi della nostra Regione al centro dell’interesse di tantissimi Cittadini.

Le iniziative culturali ed enogastronomiche sono quindi l’occasione di interesse verso quelle realtà territoriali meno conosciute dal turismo di massa, ma di peculiare pregio culturale, artistico, storico e paesaggistico.